Pills – Scosse

La recinzione.
L’ho attraversata.
Con l’anima. Con il corpo.
L’ho odiata.
E ora la amo.
Mi sono agitata e dimenata.
Le ferite sono diventate più profonde.
E’ distogliendo lo sguardo che sono guarita.
Restando ferma su me stessa.
Brucando fili d’erba e di piccole necessità.
Curando pezzi di me fino a quando il quadro è stato completo.
Non si può giudicare un’opera d’arte da un bozzetto.
Ma dare ad ogni idea una possibilità.

Share :

Twitter
Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il dono di Verdacqua

Ho un sogno: parlare di felicità ai bambini e sono a un passo dal realizzarlo. Ti ho scelto per sostenermi: con il tuo aiuto pubblicheremo la mia fiaba e costruirò un progetto di volontariato dedicato ai più piccoli.